Caro cliente, prima di illustrarti le caratteristiche dei nostri locali contrassegnati dal marchio CapriGourmet mi piace raccontarti in poche parole la storia di un'azienda che quest' anno festeggia i suoi cinquanta anni di vita.

Un'esperienza maturata nel corso di mezzo secolo nell'ambito dell'ospitalità, dell'accoglienza e della ristorazione. Un impegno profuso nei primi anni da me personalmente che continua oggi con la new entry dei miei tre figli e collaboratori Giuseppe, Mina e Oreste. Giovani energie che hanno arricchito di entusiasmo e che insieme allo staff di CapriGourmet quotidianamente si impegnano a mantenere quello stile che ho voluto imprimere ai miei locali. Solo ristoranti di classe, come si legge nel nostro slogan, rivolto a quel tusrismo organizzato che ama visitare l'isola e che vuole tra le molte bellezze naturali, di cui Capri è ricca, avvicinarsi e conoscere la cucina tradizionale locale. Questo obiettivo, sono certo, riusciamo a centrarlo ogni giorno grazie all'impegno costantedi tutti noi, alla bontà delle pietanze, alla bellezza dei luoghi e a quell' aria di squisita cordialità che si respira nei nostri ristoranti.

Quattro locali prestigiosi con un potente ricettivo tra Capri e Anacapri a cominciare dal capostipite "La Pigna", il ristorante più antico dell'isola, che con i suoi 141 anni di storia, ha visto passarei personaggi più famosi del "gotha" internazionale a cavallo di due secoli e che sa mantenere alta la tradizione anche nei piatti della sua cucina.

Il più moderno "Capri Moon", un elegante locale di impronta internazionale, un look America anni '60. Dal Gazebo-ristorante alle spaziose terrazze-giardino a sbalzo con vista sul golfo di Napoli. Il ristorante più adatto per gustare i piatti della cucina campana ma anche quelli di un gourmet raffinato.

Penultima perla di questo scrigno che raccoglie i gioielli di CapriGourmet, il ristorante "Le Terrazze". Come promette il nome assicura un panorama a 360° grazie alla posizione e alla sua sala-veranda che apre la vista oltre che sul panorama di Anacapri anche sul verde viale che porta alla Villa Axel Munthe.

L'ultimo gioiello della CapriGourmet, il ristorante "La Giara", ricavato al pian terreno in un palazzetto stile vittoriano del fine ottocento, ubicato nel centro storico di Anacapri, in Piazza Vittoria, offre cucina caprese ed una vasta gamma di vini locali ed internazionali.

Questi ed altri motivi, quindi, sono gli elementi che mi iducono ad invitarti in questi piccoli templi della gastronomia. Un invito che spero sarà raccolto e in quell'occasione mi farà piacere conoscerti e farti conoscere questa Capri che è sempre un'amante generosa: si concede a tutti senza riserve!

Gery Gargiulo

Capri è un Amante generosa...

Capri è un amante generosa. Si concede a tutti senza riserve, e si mostra nella guisa che ognuno vuol godere: negli strapiombi mozzafiato, nelle storiche vestigia, nella sua luce africana che fa brillare di verde lussurioso i suoi boschi o d’azzurro il suo ventre a forma di caverna; nelle sue notti dai cieli profondissimi e dal murmure sussurro di sirene, arrochite dal desiderio e dal suo alitare sensuale profumo di timo, di cedro, di salmastro.

Capri mi ha stregato, mi ha legato a sé per sempre d’amore smisurato, come fu per Tiberio, per Byron, per Munthe,……

Sono il suo servitore, il suo amico toponimo: la capra che per tutto il giorno salta da un ristorante all’altro, sulle balze scoscese e perigliose della “buona accoglienza“.

Capri accoglie tutti, senza discriminanti di censo o ideologia, e con magica alchimia li accomuna nella gioia della vita.

Qui hanno dimorato quelli che hanno fatto la rivoluzione in Russia e poi quelli che l’hanno subita. Qui in tutte le stagioni vengono i signori del potere, i signori della guerra, i signori dell’arte, i signori dell’effimero, e si incontrano alla PIGNA, al CAPRI MOON…. Gioielli della Gastronomia Caprese e Templi per Venerarla dionisiacamente.

Ma vengono pure i comuni mortali, tanti, tantissimi, per consumare in poche ore il “Sogno Caprese“ inseguito per anni. Attorno ai tavoli delle TERRAZZE, io li accolgo a nome suo, per dare il commiato ed insieme l’augurale benvenuto nel prossimo futuro.